psicologoromalaura rinellaDott.ssa Laura Rinella  Psicologa Psicoterapeuta                                                  Iscr.Ordine Psicologi Lazio n. 6246
Via Rubicone, 27 Roma Nord Quartiere Trieste
cell.344 2956766 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cell2 344 2956766

adolescentesviluppo

Lo sviluppo fisico nell'adolescente

La forte tempesta ormonale che connota la fase adolescenziale, trasforma rapidamente il corpo e la psiche dell'adolescente  conducendolo a diventare man mano un giovane adulto.

In questa lunga fase di transizione dalla fanciullezza  all'età adulta, si verificano rapidi e cospicui cambiamenti che costringono l’adolescente a fare i conti con un'immagine di sé in costante trasformazione.

Una fisicità che non va in sincrono con la maturazione psichica, spesso nemmeno con l’età biologica e che è spesso motivo di imbarazzo e vergogna.

Anche lo sviluppo cerebrale non è ancora completo, non possiamo considerare l'adolescente un adulto in miniatura e pretendere che ragioni e si comporti in modo maturo.

Il corpo assume un’importanza centrale per l’adolescente

Un corpo che di frequente non piace, impaccia, che si confronta con quelli dei pari,  nel quale si trova questo o quel difetto. Un corpo che allora si nasconde, si addobba, si camuffa con certi tipi di abbigliamento Un corpo che diventa per l’adolescente un mezzo importante attraverso il quale esprimersi, per attribuirsi/esibire un’identità seppur fittizia, per segnalare l'appartenenza a un gruppo, a un'ideologia…così come  abiti, acconciature, tatuaggi, piercing, testimoniano

Un corpo sul quale convogliare i propri disagi come ad esempio avviene nei disturbi alimentari-anoressia, bulimia, diete drastiche, abbuffate

Il passaggio da un corpo infantile a un corpo sessuato prevede poi  un riassestamento psicologico, sociale, relazionale non semplice e faticoso.

Il ragazzo si deve calare in un’immagine di sé nuova con una precisa identità sessuale e dunque in un nuovo ruolo sociale.

Ne consegue la sperimentazione di nuovi legami affettivi e la messa in discussione di quelli interiorizzati in precedenza con i genitori.I contesti extra-familiari vengono privilegiati per nuove frequentazioni ed esperienze  Il gruppo dei pari assume una valenza fondamentale e le spinte sessuali si fanno via via sempre più intense; forte diviene la necessità di sperimentare la propria sessualità con un possibile partner.

BIBLIOGRAFIA: M.Ammanniti, Psicopatologia dello sviluppo, Cortina 

psicologo

           Dott. Laura Rinella Psicologa Psicoterapeuta

                     Via Rubicone, 27 - quartiere Trieste - 00198 ROMA

            Cell. 344 2956766

           Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

   

gtag('config', 'UA-60001338-2');